Salutiamo un 2015… impegnativo!

Care Colleghe e cari Colleghi,

charlie-brown-happy-new-yearil 2015 è stato un anno molto faticoso e impegnativo. Per noi dei Cobas Autorganizzati è stato anche il primo anno di partecipazione alla RSU!
Abbiamo inaugurato la nostra attività sindacale tra
Commissariamento
e cambio di Amministrazione politica, sempre sul filo del dissesto finanziario dell’Ente: non si contano le ore di assemblee, manifestazioni, cortei, presidi, tavoli di trattativa, tavoli tecnici

Quest’anno, per la prima volta nella storia del Comune di Venezia, i dipendenti hanno occupato il Consiglio comunale per 5 giorni e 5 notti e, oltre tutto il resto, la RSU e le Organizzazioni sindacali hanno dovuto fronteggiare contemporaneamente l’azzeramento del fondo di produttività e il rischio reale della chiusura di 85 contratti a termine.
Una situazione davvero complessa e faticosa, segnata da relazioni sindacali asprissime, costellata di atti unilaterali da parte dell’amministrazione, dalla quale non siamo ancora usciti.

Dobbiamo però ricordare che la tanta fatica e il tanto lavoro di tutte/i hanno portato a qualche vittoria:

  • 79 contratti a termine sono stati prorogati per ulteriori 12 mesi;
  • La parte variabile del fondo di produttività del comparto, dall’azzeramento di luglio, in diversi step, ha recuperato una parte delle sue risorse (certo, ancora poco rispetto al totale di 9 milioni che sarebbero necessari a coprire i 12 mesi di produttività per tutte/i…).
    Di conseguenza, al 31/12/2015, l’Amministrazione disporrebbe di risorse che potrebbe erogare a gennaio e febbraio 2016, per l’equivalente di circa un trimestre di produttività;
  • Durante l’ultimo tavolo di trattativa (venerdì 18/12/2015) la RSU e le OO.SS. hanno convenuto con l’Amministrazione di destinare le risorse del Fondo di produttività del comparto non ancora erogate con la modalità della produttività organizzativa (quindi per tutte/i).

Appositamente non vogliamo scrivere cifre ed utilizziamo i verbi al condizionale perché abbiamo imparato a non fidarci e, oggi più che mai, prima di mettere noi nero su bianco, vogliamo leggere gli atti ufficiali dell’Amministrazione (delibera per l’ulteriore spostamento di risorse  dal fondo di riserva al fondo di produttività, come annunciato dal Sindaco alla stampa e, soprattutto, la DETERMINA che istituisce il Fondo di produttività 2015 – che se anche esistesse, la RSU e le OO.SS. non hanno ancora potuto vederla).

I Cobas Autorganizzati – lo ricordiamo – sono un sindacato di base fatto di soli lavoratrici e lavoratori dell’ente senza permessi o distacchi sindacali riconosciuti.

Abbiamo cercato di fare la nostra parte, con i comunicati, le inchieste sul bilancio, gli incontri cittadini, la presenza fisica a tutti i momenti di lotta. Per contribuire al miglioramento della nostra vita lavorativa e di quella della città.

A conclusione di questo 2015 dobbiamo un sentito ringraziamento a tutte le colleghe e tutti i colleghi che hanno lottato con noi e che ci hanno sostenuti.

Consapevoli che le difficoltà sono ancora molte e che non dobbiamo certo mollare la presa, auguriamo a tutti e tutte Buon Anno e Buone Feste!

Cobas Autorganizzati

[video] A gonfie…Ve.La. – i documenti

Per la serie “Le mani sulla città” (qui gli incontri con Guido Viale sulla crisi e gli enti localiSimona Repole sui bilanci dei comuni e Ivan Cicconi sulle società partecipate), ecco il video dell’iniziativa  “A gonfie…Ve.La”: l’inchiesta dei Cobas-Lavoratori autorganizzati del Comune di Venezia sulla società partecipata che gestisce gli eventi e il marketing della città.

In periodo di nuovo bilancio, un contributo dei COBAS del Comune di Venezia per il miglioramento della gestione della nostra città.

Qui i link per i documenti presentati martedì 1 dicembre 2015 presso la sala san Leonardo, Venezia.

> Scarica la PRESENTAZIONE “A gonfie Ve.la” (pdf)

> Scarica il DOSSIER “A gonfie Ve.la” (pdf)

> Scarica il COMUNICATO STAMPA “A gonfie Vela” (pdf)

L’esposizione dell’inchiesta a cura dei Cobas-Lavoratori autorganizzati del Comune di Venezia

 

In seguito all’esposizione, alcuni interventi dal pubblico (su YouTube la lista degli interventi e il minutaggio)

Non delegare! Ci vediamo giovedì in Assemblea! – comunicato 10 dicembre 2015

> scarica la richiesta di incontro promesso (e non mantenuto) dall’assessore Zuin, quindi la richiesta unitaria dell’RSU per l’assemblea di giovedì10 dicembre dalle 15,00 alle 17,00 presso il teatro Malibran a Venezia (pdf)

ciao a tutt*,
come avete sentito, la situazione non è per niente rosea:

nessuna risposta dall’Amministrazione in merito alla richiesta della RSU e delle OO.SS. del tavolo tecnico su precariato e distribuzione del fondo.

– Sul rinnovo dei contratti dei precari ci sono solo voci di corridoio che dicono che verranno chiamati per andare a firmare la proroga, ce lo auguriamo ma molte domande restano aperte: quando? quanti? tutti? E il prossimo anno, in caso di sforamento del patto di stabilità, che succede?

– Sulla distribuzione del fondo, a Natale POTREBBE arrivarci il famoso 1.100.000 euro stanziato da questa Giunta (gli altri 2.800.000 sono GIA’ stati erogati fino a giugno, dei residui sulla parte fissa non si sa niente). Ma ci arriva davvero? E come viene distribuito? Per tutti o solo per alcuni su specifici progetti/obiettivi? Dati come? Quando? Decisi da chi?

Visto che le risposte non ci vengono date, dovremo andare a prendercele! Continue reading

Lettera aperta ai lavoratori di Ve.La. S.p.A.

L’articolo del 2 dicembre scorso del Corriere del Veneto intitolato “Vela e Actv, 125 dipendenti in bilico”, richiama l’incontro pubblico dedicato a Ve.La. S.p.A. promosso dai Cobas-autorganizzati del Comune di Venezia, martedì 1 dicembre, presso la Sala San Leonardo.

Nel testo dell’articolo si riporta il seguente virgolettato di Valter Novembrin (Filt CGIL) che commenta le proposte emerse dall’inchiesta dei Cobas Autorganizzati:

“Cioè si propone di licenziare dei lavoratori di una società partecipata per assegnare le loro funzioni ai lavoratori comunali rimpinguandone il salario accessorio? Sindacalmente avventato”.

Contestiamo con assoluta fermezza tale affermazione, errata sia per il contenuto che per il contesto.

Precisiamo, infatti, che l’inchiesta condotta dai Cobas Autorganizzati ha riguardato Ve.La. S.p.A. mettendo in discussione l’esternalizzazione dal Comune verso Venezia Marketing Eventi prima, poi Ve.La. S.p.A., solo in riferimento alle funzioni di gestione eventi, sponsorizzazioni e promozione del marchio della Città di Venezia.

Le proposte dei Cobas Autorganizzati in merito sono ben altre rispetto a quanto sostenuto da Filt CGIL, come si può leggere dalle slide pubblicate sul sito dei Cobas del Comune di Venezia (www.cobasvenezia.it) e presentate martedì all’incontro pubblico, a cui non risulta abbia partecipato nessun delegato CGIL.

Continue reading