Brugnaro dove sei?!? – #PrecariOffesieAbbandonati

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Dopo la pioggia di schiaffoni ricevuti sotto forma di referendum, ricorsi contro le valutazioni e la denuncia (per le sentenze, vedremo…) di comportamento antisindacale, l’Amministrazione si è ritirata in attesa che la tempesta passi. Ma le malefatte compiute sono ben chiare. E la tempesta non passa!!

Vergogna a Venezia: i precari offesi e abbandonatiI precari offesi e abbandonati: dove sono le assunzioni promesse?!?
#VergognaVenezia

Dopo la beffa e l’umiliazione, mancava solo il ricatto. E siete arrivati pure lì!

119 !!
C E N T O D I C I A N N O V E:

i precari che da gennaio state lasciando a casa;
le persone e competenze che avete umiliato nell’assoluta indifferenza rispetto al contributo dato in tanti anni;
le persone e competenze di cui vi siete beffati in un’ambiguità fino all’ultimo;
le persone e competenze per le quali avete dichiarato “..forse il Decreto Madia..se la Corte dei Conti..una fase successiva per il sociale..” senza avere il coraggio di dire chiaramente che non volete rinnovare!
E infine il ricatto: rinunciare ad una speranza di giustizia per ottenere, una volta disoccupati (!!), l’anticipo del TFR che viene ingiustamente negato. VERGONA!!!

Il risultato: i servizi vengono chiusi o sono messi in condizione di non lavorare per carenze di organico!
Di cos’altro siete capaci??
I concorsi dei vigili che non funzionano (sono passati in 30 contro i 100+70 promessi): cercate superuomini (…precari e ricattabili, escludendo le donne!!) per “difendere il decoro” della città e manco ci riuscite!

Ma chi difenderà la città da voi??

VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!

#PrecariOffesieAbbandonati #VergognaVenezia

 

Cobas – Lavoratori autorganizzati del Comune di Venezia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>