Licenziamento di un delegato sindacale non allineato: succede in Italia. Solidarietà della Confederazione Cobas di Venezia

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

La Confederazione provinciale Cobas Venezia (Lavoro Privato, Pubblico Impiego e Scuola) esprime piena solidarietà al lavoratore e delegato dei Cobas Sandro Giacomelli che è stato licenziato il 31 dicembre scorso dalla cooperativa Dna, sub appaltatrice del servizio confezionamento del Polo logistico Piaggio, contratto derivato dal colosso multinazionale CEVA Logistics, società che detiene direttamente l’appalto con Piaggio per la gestione integrata del magazzino.

La Confederazione Cobas Venezia denuncia e rimarca la natura discriminatoria del provvedimento.

È chiaro, infatti, che Sandro Giacomelli per la Cooperativa Dna è un lavoratore scomodo, perché da sempre, dal 2006, combatte in prima persona per difendere i diritti dei lavoratori delle varie cooperative che si sono susseguite nei vari sub appalti, in un carosello di licenziamenti e riassunzioni.

Il lavoro di Sandro testimonia la tragica situazione in cui sono costretti i lavoratori del mondo dei subappalti, schiacciati tra precarietà strutturale, salari da fame e tutele pressoché assenti, in un sistema malsano di sfruttamento selvaggio di cooperative e piccole aziende, al solo fine di massimizzare senza scrupolo alcuno i profitti dell’appaltatore primario.

La Confederazione Cobas Venezia esprime inoltre estrema preoccupazione per la drammaticità delle condizioni di lavoro delle cooperative appaltanti, ulteriormente aggravate con l’introduzione del Jobs Act. Introducendo variegate forme di contratto, già devastanti per la vita sociale dei lavoratori, e dando la possibilità di terziarizzare il lavoro, il Jobs Act ha infatti portato a profonde disparità di trattamento e tutele tra i lavoratori che operano ogni giorno fianco a fianco, condannando inoltre i neoassunti ad una vita di perenne precariato e assoggettamento.

La Confederazione Cobas di Venezia sostiene la giusta lotta di Sandro e di tutte le sue colleghe e colleghi di Pontedera.

Confederazione provinciale Cobas Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *