Ricomincia la mobilitazione! Quarto incontro tavolo trattativa (?) per il rinnovo del contratto decentrato – 16 giugno 2016

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

ATTENZIONE: RICOMINCIA LA MOBILITAZIONE!

L’Assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di oggi martedì 21 giugno, ha deciso di confermnare la posizione dell’RSU al tavolo di trattativa che chiede all’Amministrazione il rispetto delle 4 precondizioni per aprire la contrattazione sul decentrato (vedi resoconto sotto).
Sempre l’Assemblea invita tutte le colleghe e tutti i colleghi ad essere presenti al PRESIDIO indetto in occasione del prossimo incontro con l’Ammnistrazione sul Conttatto Decentrato, previsto per lunedì prossimo 27 giugno alle ore 14:30 a ca’ Farsetti.

 

BREVE RESOCONTO DEL IV TAVOLO DI TRATTATIVA SUL CONTRATTO DECENTRATO DEL 16.6.2016

COBAS CCDI IV incontroSulle 4 precondizioni poste da RSU e OOSS per trattare della proposta di nuovo decentrato la delegazione trattante di parte pubblica ha risposto quanto segue:

  1. ok all’integrazione del fondo ai livelli massimi possibili (quelli dell’anno scorso per intendersi)
  2. allocazione risorse per copertura turnover e del processo di deprecarizzazione + richiesta tavolo ad hoc sul precariato: ne vogliono parlare solo dopo (eventuale) approvazione del Salva Venezia, comunque dicono che le risorse economiche a bilancio ci sono (il che ovviamente non vuol dire saranno assunti tutti, alcuni si, altri rinnovati, compresa l’assunzione di 70 nuovi vigili a TD)
  3. blocco dell’utilizzo di atti unilaterali nella gestione del personale: non attiene al decentrato, comunque per la settimana prossima si attende la decisione del giudice del Lavoro sulla causa per l’art.28 (comportamento antisindacale), attendono risposta per poi in caso adeguarsi.
  4. erogazione della parte possibile di produttività organizzativa 2016 secondo il vecchio decentrato: no perché verrebbero meno le ragioni della contrattazione.

Su quest’ultimo punto si sono poi riservati di fare un passaggio con la parte politica e darci una risposta il 27 giugno data in cui hanno riconvocato il tavolo. Il 24 convocato tavolo sull’analisi dei dati relativi all’uso degli straordinari. Riorganizzazione rinviata a dopo il 21 ma comunque imminente. Speravano (invano) che per oggi arrivasse SalaVenezia.

L’RSU, a parte alcune visioni diverse sulla risposta avuta sui precari (per alcuni piccola apertura, per altri no visto la non volontà di convocarsi sul tema – a prescindere dal Salva Venezia – per iniziare una seria discussione per studiare possibili soluzioni alternative), ha comunque notato un’evidente chiusura da parte dell’amministrazione a fornire serie risposte alle 4 precondizioni sopra esposte, ribadendo a più voci le stesse richieste. Richieste che, per questioni di brevità (e dignità) non stiamo a ripetere, ma che essenzialmente si sono concentarte nel chiedere il pagamento della produttività dovuta per tutti (che consenta a tutti e non solo ad alcuni di arrivare a fine mese, visto che siamo senza rinnovi contrattuali da anni e con stipendi bassissimi, altro che le idee vincenti o il bonus eccellenze che vorrebbero proporre), e la convocazione del tavolo sul precariato.

In sintesi un incontro con risposte che possono essere interpretate con esito totalmente negativo o, nella migliore delle ipotesi, come non risposte visto il rimpallo al 27, ma in ogni caso siamo in una situazione inaccettabile.

Nel post incontro sindacale si è quindi deciso di convocare due assemblee, una per il 21 (come già deciso in esecutivo) e l’altra per il 27/6 in contemporanea al prossimo tavolo sindacale.

 

COBAS – Autorganizzati del Comune di Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *